BACK

MireCundo

Arsil non si faceva vedere da molto tempo ormai. Il cancello della Torre era rimasto chiuso a lungo, troppo a lungo. Ma un giorno all'Alta Corte dei Quendi avvenne un incontro tra il Principe e la Principessa, e accadde qualcosa che segno' la storia del Regno...



Randae dice 'Salve Luharion'

Luharion dice 'Aiya Randae, grazie per aver risposto alla mia chiamata'

Randae dice 'Dovere... di cosa volete parlarmi?'

Luharion dice 'Ho bisogno del vostro aiuto... e se potro' del vostro appoggio'

Randae dice 'Spiegatevi. Rispetto a cosa vi serve il mio aiuto?'

Luharion dice 'Desidero prendere il controllo del Regno dei Quendi'

Randae fissa Luharion con espressione incredula. 'Prendere il controllo del Regno dei Quendi?', chiede.

Luharion risponde 'Esatto... riprendere quello che e' mio di diritto'

Randae dice 'State parlando di un colpo di stato?'

Luharion dice 'Questo Regno e' mio quanto di Arsil... ma lui si e' dimostrato incapace di reggerlo. A lungo ho meditato su quest'azione ed ora non ho dubbi in merito...'

Randae dice 'E siete venuto a chiedere aiuto a me..."

Luharion dice 'Si Randae... voi siete la mia unica strada per rientrare nella torre e recuperare la pietra. E inoltre confido nel vostro amore per il bene del Regno'

Randae sorride dicendo 'La vostra ingenuita' e' a dir poco disarmante'

Luharion dice 'Non e' certo una scelta facile, Randae, e so che non sara' facile avere il vostro aiuto, ma vedete bene dove Arsil ha portato questo Regno... e sapete il perche'...'

Randae dice 'Mi sorprende che dopo ogni mio gesto e ogni mia parola voi siate comunque venuto a chiedere aiuto'

Luharion dice 'Di certo mi era impossibile chiedere aiuto ad Arsil'

Randae scuote lentamente la testa e dice 'Mi state chiedendo di tradire il mio signore, ne siete perfettamente consapevole?'

Luharion dice 'Ti sto chiedendo di aiutare me a far rinascere il Regno'

Randae dice 'Siete cosi' superbo da pensare di riuscire a farlo rinascere, dopo averlo abbandonato non una ma ben due volte?'

Luharion dice 'Non penso di riuscirci, ma almeno ci voglio provare. Provare e' sempre meglio di lasciarlo marcire cosi'

Randae osserva Luharion con ira malcelata.

Luharion dice 'Randae... so che e' colpa mia... ma con Arsil la situazione era diventata insostenibile... ti prego... dammi questa possibilita'...'

Randae dice 'Siete orgoglioso quanto Arsil, e lo sapete. E' per questo che non siete mai riuscito a comprenderlo'

Luharion dice 'E' vero... sono orgoglioso... ma se mi paragonate ad Arsil forse eccedete'

Randae dice 'Quindi vorreste arrivare alla gemma... e detronizzare l'Aranya, usurpandone il titolo'

Luharion dice 'No... questo no... non ho intenzione di nominarmi Re... non sono un Re...'

Randae dice 'Cosa volete fare allora?'

Luharion dice 'Diventero' il Protettore della Gemma... e governero' al posto del Re...'

Randae dice 'E pensate che Arsil accettera' questa vostra intromissione senza colpo ferire?'

Luharion dice 'No di certo... ma so come difendermi da lui...'

Randae dice 'Arriverete ad uccidervi a vicenda', poi sorridendo amaramente aggiunge 'Morirete, o morira' lui'

Luharion dice 'Io non alzero' la lama contro di lui. Spero gli bastera' vedere che ho l'appoggio degli ex membri del Regno, per questo ho bisogno anche di voi'

Randae dice 'Mi state mettendo di fronte ad una scelta molto difficile'

Luharion dice 'Lo so Randae... io stesso ho meditato a lungo prima di prendere questa decisione'

Randae dice 'E suppongo vi aspettiate una risposta in tempi brevi'

Luharion dice 'Lo spero... ma non vi voglio costringere...'

Randae dice 'Lo avreste fatto? Mi avreste altrimenti costretta? Sono molto piu' debole di voi, fisicamente. Strapparmi la stella con la forza non dev'essere troppo difficile'

Luharion dice 'Non vorrei mai arrivare a tanto'

Randae ribatte 'La mia domanda e' un'altra: se vi rispondessi negativamente, lo fareste?'

Luharion dice 'Non penso che ne avrei il coraggio...'

Randae china la testa, in silenzio. Poi dice 'Suppongo che abbiate anche l'appoggio di Aliel... in questa decisione'

Luharion dice 'Non posso parlare per lei... ma in fondo so che lei mi approverebbe...'

Randae dice 'Non potro' piu' tirarmi indietro dopo...'

Luharion dice 'Non vi obbligo a seguirmi... potete anche lasciarmi entrare e dire ad Arsil che vi ho costretto...'

Randae dice 'Sarebbe estremamente vile come comportamento'

Luharion sospira. 'Randae... e' vostra la scelta...' dice.

Randae prende la chiave e fa scattare la serratura del cancello. Dopo averlo aperto dice 'So che e' mia la scelta' e sparisce all'interno della Torre. Al suo ritorno consegna chiave e simbolo a Luharion che reagisce esclamando a gran voce 'Lunga vita al Regno dei Quendi'. Poi Randae gli consegna anche la pietra accompagnando il gesto con queste parole 'Non e' mio compito toccare questa gemma'.

Luharion appende al collo la catenina che accompagna il monile, autonominandosi MireCundo, e chiede 'Ho dunque il vostro appoggio, Randae?'

Randae annuisce in silenzio.

Luharion dice 'Vi ringrazio'

Randae dice 'Dimostratevi degno'

Luharion dice 'Ci provero' con tutto me stesso'. Poi dice 'Possano gli Dei perdonare le mie azioni' e con l'autorita' appena acquisita ordina alla guardia di interdire ad Arsil l'accesso al Regno.

Randae dice 'Possano perdonare anche le mie...' e si siede a terra, stancamente. Dopo un lungo silenzio riprende la parola per chiedere 'Cosa avete intenzione di fare, ora?'

Luharion dice 'Sara' bene che renda note a tutti le mie azioni e cominci a prendermene la responsabilita'. Poi richiamero' a me Aliel e Aliolas e cerchero' di far rinascere il Regno'

Randae dice 'Aliolas... lui vi dara' il suo appoggio. Era convinto a tornare tra noi'

Luharion dice 'E' una buona notizia' e comincia a vergare una pergamena

Randae dice 'Per Aliel... le siete molto piu' vicino di me'

Luharion dice 'Devo annunciare a tutti che ho il vostro appoggio, serve per dare validita' alle mie azioni'

Randae dice 'Sono responsabile quanto voi, non mi avete costretta'

Luharion affida la pergamena alla guardia affinche' la spedisca.


Luharion: Regno dei Quendi
A: Tutti

Popolo di Silmaril!

Oggi Domenica 22 Gennaio dell'anno 2006 del Calendario Esterno
il Regno dei Quendi acquisisce nuova vita e vigore.

Io Luharion Caranfinn, Fondatore del Regno dei Quendi, prendo
oggi possesso del Regno, proclamandomi Protettore della Gemma
e prendendo cosi' il posto di Arsil, Aran Quendion, con il
consenso di Randae o-Menel, Fondatrice del Regno dei Quendi.

Possa il Regno rinato durare in eterno!

Randae sospira forte e dice 'Tutto questo ci portera' un mare di guai...'

Luharion dice 'Vedremo di uscirne insieme'

Randae dice 'Ora non ci resta che attendere quindi'

Luharion dice 'Gia'...'

Dopo un altro lungo silenzio, i due entrano nella Torre, nel salone al piano terra. Randae mostra a Luharion un cofanetto che risveglia lontani ricordi nella mente del Principe. Notando la sua espressione, l'elfa chiede 'Lo rivolete indietro?'

Luharion dice 'Mi sentirei peggio di quanto gia' mi sento...'

Randae dice 'Sapevate che vi sareste sentito cosi' quando avete preso la vostra decisione... o speravate nel mio "no" per non realizzare la vostra idea?'

Luharion dice 'Sono convinto della mia decisione...'

Randae dice 'Allora non abbiate recriminazioni' e sorridendo aggiunge 'O il mio tradimento perde il suo senso'

Luharion dice 'Anche io sono un traditore... non solo ho tradito il mio Re... ho tradito uno dei migliori amici... ma l'ho fatto per il Regno... e questo mi conforta. Ditemi sinceramente, Randae, che pensate di me? Di quello che sto facendo, che ho fatto e che faro''

Randae dice 'Vi ho dato la mia fiducia, non sprecate tempo per cercare di capire quello che penso. Vi basti la mia fiducia. Non lasciatevi rodere dal dubbio ora, non avrebbe senso. Non possiamo tornare indietro e rimangiarci le nostre azioni'

Luharion dice 'Non voglio tornare indietro... vorrei solo sapere se mai il nostro rapporto sara' piu' disteso...'

Randae dice 'Questo riguarda il futuro, e io non conosco il futuro'

Luharion dice 'Ma conoscete i vostri attuali pensieri'

Randae dice 'E vorreste saperli?'

Luharion replica 'Gia' ve li ho chiesti...'

Randae dice 'Non penso a nulla ora. Sarebbe inutile farlo. Ho tradito il mio signore, ed era una persona che amavo. L'ho tradita per un ideale... non penso a nulla Luharion. Se mi mettessi a pensare ucciderei voi o me'

Luharion dice 'Il Regno e' la cosa piu' importante ormai. Ho fatto la piu' grande azione che mai avrei immaginato per il Regno e ora ho intenzione di portarlo il piu' in alto possibile'


BACK