Logo: stella d'argento su campo azzurro Regno dei Quendi


Notizie

Biblioteca

Statuto

Quendi



Elfi

GdR

Mappa



Forum del
Regno


Silmaril
HomePage


Forum di
Silmaril



Informazioni sugli Elfi

In mancanza di direttive ufficiali del MUD, forniamo qualche spunto per conoscere e interpretare gli Elfi. Queste informazioni sono tratte dalla prima edizione dello statuto della gilda.

Descrizione generica elfi

ASPETTO
Gli elfi sono molto alti e snelli. Non sono mai grassi o magri, e hanno una corporatura proporzionata. Hanno la pelle chiara. I capelli generalmente sono bruni (o addirittura neri) e biondi, più raramente argentati, castani e perfino rossicci. Le orecchie sono leggermente appuntite, a forma di foglia. Gli occhi possono essere scuri o grigi, più raramente blu o verdi (di solito associati ai capelli biondi).

INDUMENTI (puramente indicativi)
Maschili: tuniche, mantelli, calzoni, vesti, casacche, camice e cotte.
Femminili: gonne, camicette, tuniche, vesti e corpetti.

ATTEGGIAMENTO
Quando sono felici sorridono e ridono spesso; quando sono tristi, possono essere depressi e sconvolti, ma di solito appaiono semplicemente turbati. Anche se arrabbiati tendono ad essere pazienti, preferiscono lasciar perdere anziché litigare. Possono usare parole dure o contrite e la loro postura diventa rigida, ma raramente alzano la voce o imprecano. Anche se hanno una brutta giornata ritrovano presto il loro buon umore. Vedono gli aspetti belli più che i brutti: sono molto ottimisti. Ma se la situazione lo richiede la loro collera può diventare terribile.

SESSUALITA'
Non vivono la sessualità come gli umani. Sono riservati, raffinati, gentili, romantici, non sono nè maliziosi nè trasgressivi. In pubblico possono baciarsi (castamente) o camminare mano nella mano, ma andare oltre non fa parte della loro cultura/società. Non si vestono mai in modo volgare o provocante (nè le elfe hanno curve abbondanti). In amore sono molto passionali, ma all'unico scopo di procreare, e le loro relazioni si manifestano solo all'interno del matrimonio.

MATRIMONIO
Gli Elfi si sposano una sola volta nella vita, per amore o comunque per libera scelta di entrambi. Non divorziano e non si risposano, rimanendo in vedovanza perenne in caso di morte del coniuge. Quindi non si fidanzano alla leggera: non ingannano nè sono facilmente ingannabili, inoltre il loro spirito ha il sopravvento sui desideri carnali. Gli elfi hanno pochi figli, uno solo di solito (perché la gravidanza porta via alle elfe molte energie). Anche se il matrimonio dura tutta la vita, gli Elfi non stanno o abitano necessariamente insieme per tutto il tempo; marito e moglie rimangono persone distinte ognuna con i propri doni/capacita'/interessi. Ovviamente e' una cosa deplorevole se una coppia sposata e' separata durante la nascita di un figlio o durante i suoi primi anni di vita. Per questo gli elfi se possono fanno figli nei periodi di felicita' e pace.

FIGLI
Passa un anno dal concepimento alla nascita di un figlio, cosi' le due date spesso coincidono o sono molto vicine. E' il giorno del concepimento ad essere ricordato. Di solito avviene durante la primavera. Il concepimento, e ancor piu' il parto, portano via alle elfe molte energie. E' anche per questa ragione che hanno pochi figli; inoltre questo porta a fare figli durante la loro gioventu'. Ma a qualunque eta' ci si sposi, i figli vengono fatti in un breve lasso di anni dopo il matrimonio. Gli Elfi conservano per molti anni la capacita' di procreare, se il desiderio e la volonta' di farlo non sono stati ancora soddisfatti; ma realizzando quel desiderio e seguendo quella volonta' la capacita' viene meno, e la loro mente si volge ad altre cose. L'unione dei corpi e' per loro fonte di delizia e gioia, e il periodo compreso tra il matrimonio e la crescita dei figli e' il piu' bello della loro vita; ma essi hanno molti altri poteri di corpo e mente che la loro natura spinge a perseguire.

NOMI
Il nome dovrebbe avere un suono vagamente elfico (e possibilmente avere anche un significato traducibile). Non è obbligatorio naturalmente, ma è inutile dire che il nome ha una grandissima importanza, ed avere un nome "in tema" caratterizza ancora meglio il proprio personaggio e l'ambiente in cui è inserito. È possibile cambiare il proprio nome (facendo richiesta agli immortali), se non si è soddisfatti o se ne vuole ricercare uno più adatto. Una soluzione meno radicale, se si è ormai affezionati al nome scelto in prima battuta, consiste nel creare un soprannome da usare come parte del "titolo".

ALTRE CARATTERISTICHE
Gli elfi hanno una grande capacità di riprendersi da ferite e infezioni, quindi cicatrici e bruciature non rimangono sulla loro pelle. Si ammalano raramente e solo in circostanze straordinarie. Hanno una vista acuta e penetrante, in generale i loro sensi sono più sviluppati rispetto agli umani. Sono dotati di grande bellezza e si muovono con grazia ed eleganza, quasi senza produrre rumore. Hanno voci chiare e melodiose e sono le creature più versate per la musica, la poesia e l'arte in generale.

ABITAZIONI
Gli elfi dimorano nei boschi (in semplici capanne o case sugli alberi), in caverne oppure, se trovano un luogo sicuro e riparato, in città costruite sopra alture o sulle rive di mari o laghi.


Usi e costumi

Società e Cultura

NATURA
L'amore degli elfi per la natura è totale: il cielo, il mare, la terra, le cose che crescono e hanno radici, i pennuti e gli animali terrestri sono rispettati, protetti e tenuti in altissimo conto. Le Stelle e gli Alberi sono senza dubbio le cose che più li commuovono.

FAMIGLIA
La società elfica è basata sulla famiglia e i legami di parentela sono importantissimi. Le famiglie di solito hanno un solo figlio, ma possono comunque diventare molto grandi poiché i parenti più stretti tendono a vivere tutti insieme. Anche se distanti, gli elfi pensano continuamente ai loro cari, e, maggiore è il tempo per il quale sono separati, maggiore è la loro gioia nel ritrovarsi.

ALTRO
Gli elfi amano organizzare feste e banchetti. È gente tranquilla e pacifica che vive un po' isolata rispetto al resto del mondo ma non se ne esclude. Gli elfi hanno la particolarità di non dormire, o meglio, il loro leggerissimo sonno consiste nel chiudere gli occhi (possono anche restare in piedi) e rimanere in uno stato a metà strada tra il sogno e la veglia, rammentando il passato (hanno una formidabile memoria) e riflettendo sul presente.

Diplomazia

In generale gli Elfi sono piuttosto schivi nei confronti delle altre razze e talora anche con quegli Elfi che si discostano dalla loro vera natura. Inizialmente sono prudenti e sospettosi, ma, una volta messa da parte la diffidenza e instaurata un'amicizia, si mostrano per quello che sono, vale a dire gente buona, leale e generosa.

NEMICI e RAZZE ODIATE

Orchi, Drow, Troll, Lupi Mannari, Draghi, Vampiri, Goblin, Coboldi e Ragni sono le creature per le quali gli Elfi non provano nè amore nè compassione. Orchi e Drow sono i piu' odiati.

Stirpi Elfiche

Gli Elfi sono divisi in varie stirpi, e anche se nel Regno dei Quendi essi sono perfettamente integrati e quasi non badano alle loro piccole differenze, queste rappresentano comunque una ricchezza.

  • Elfi Verdi (o Silvani o Lindar): prediligono vivere e abitare nei boschi, sono i più versati per la musica e i più innamorati della natura, inoltre sono i migliori arcieri. Hanno capelli biondi o castani e occhi blu o verdi. Indossano abiti verdi e marron per mimetizzarsi nelle foreste.
  • Elfi Grigi (o Sindar): grandi viaggiatori e navigatori, amano molto i boschi, i fiumi e il mare. Possiedono, tra tutti gli elfi, le voci più belle. Hanno i capelli argentati o bruni, gli occhi sono scuri o castani. Indossano abiti grigi e verdi.
  • Elfi Alti (o Noldor): sono più "cittadini", ma vivono anche nelle caverne. Hanno una grande sete di conoscenza, amano i linguaggi, le gemme, e tutte le cose nate dall'abilità e dalla destrezza delle loro mani. Hanno i capelli corvini e gli occhi grigi. Si vestono in modo dignitoso ed elegante, prediligendo il colore azzurro.
  • Elfi Chiari (o Vanyar): gli elfi più nobili, saggi e belli. Hanno il rapporto più intimo con le divinità e amano massimamente la poesia. Hanno capelli dorati e occhi chiari, verdi o celesti, e sono bianco vestiti.

Nomi Elfici

Il nome è un aspetto molto importante di un Elfo. Di solito il suo significato riflette una caratteristica saliente della persona che lo porta. Ci sono quattro tipi di nomi:

  • Nome-Paterno: il nome dato a un elfo da suo padre, di solito è il nome usato normalmente per riferirsi a quel particolare elfo;
  • Nome-Materno: il nome dato a un elfo da sua madre, può essere profetico (viene affidato subito dopo la nascita) oppure la madre aspetta (anche molti anni) che il figlio manifesti le sue inclinazioni prima di affidarglielo;
  • Soprannome: una sorta di nomignolo affidato all'elfo da qualcun altro, soprattutto a titolo di onore o ammirazione;
  • Nome-Scelto: nome scelto da un elfo per se stesso, in base ai propri gusti o perché riflette un particolare evento della sua vita.
Non è obbligatorio seguire queste convenzioni, ma chi è interessato può richiedere maggiori informazioni e supporto per la scelta del nome.